santa-margherita-ligure.com il sito dedicato a Santa Margherita Ligure  

Ricerca alberghi
Santa Margherita Ligure
Portofino
Data check-in
Data check-out
Mangiare
Restauranti
Pizzerie
Trattorie
Dormire
Bed and Breakfast
Hotels

Divertirsi
Locali Notturni
Discoteche
Other
Agenzie Immobiliari
Taxi
Noleggio barche
Noleggio yacht
Noleggio gommoni
Noleggio imbarcazioni
Yacht portofino
Ship Agency portofino
luxury portofino
Noleggio Auto
Traghetti
Manutenzioni
Impianti Elettrici
Gite Turistiche
Fatti conoscere
Hai una attivita' commerciale a Santa Margherita Ligure ? Fatti conoscere GRATIS 
Pubblicita' gratuita

.. Santa Margherita Ligure (GE) ; musei e storia

La scoperta di un'urna cineraria del III secolo con un'iscrizione latina (oggi conservata nella basilica di Santa Margherita) ha avvalorato l'ipotesi, tuttavia non dimostrata ufficialmente, di un insediamento in epoca romana. Devastato dai Rotari nel 641, il borgo originario, abitato soprattutto da pescatori e denominato proprio Pescino, subì sino al X secolo numerose incursioni saracene. Successivamente divenne feudo della famiglia Fieschi, sino al 1229, quando venne sottomesso alla Repubblica di Genova. Dal Medioevo in poi risulta che l'abitato era diviso in due borgate principali, Pescino e Corte, spesso divise da vivacissime lotte. Nel 1432 subì l'attacco ed il saccheggio della flotta navale della Repubblica di Venezia e nel 1549 quello del pirata Dragut come la vicina Rapallo. Il 18 luglio del 1798[2] il territorio fu diviso in due cantoni: il Cantone di Santa Margherita dove furono sottoposte le due municipalità semplici di San Siro e San Lorenzo e il Cantone di San Giacomo con le municipalità semplici di Nozarego e Portofino; entrambi furono inserite nella giurisdizione del Golfo Tigullio gestito dal direttorio rapallese. I rapporti tra le due borgate, ben distinte politicamente e religiosamente, e i loro abitanti - i Margheritini e i Giacomini - s'incrinarono più volte con aspri confronti tra le parti. Il 5 aprile del 1799 per ordinanza furono soppresse le municipalità semplici di San Siro, San Lorenzo, Nozarego e Portofino incorporando tali centri nelle due nuove municipalità di Santa Margherita e San Giacomo. Ancora una volta non vi fu una convivenza pacifica causando così lotte intestine fino al 27 aprile del 1800 quando fu steso, assieme, un documento dove i Margheritini e i Giacomini s'impegnarono per risaldare i rapporti. Il quartiere di Corte sarà Napoleone Bonaparte, in contemporanea con la dominazione francese nei territori dell'ex Repubblica di Genova, che il 22 dicembre del 1812 unì con un apposito decreto imperiale le due municipalità nell'unico Comune di Porto Napoleone. Tale denominazione durò per pochi anni poiché alla caduta di Napoleone il Governo Provvisorio della Repubblica Ligure sancì, il 16 aprile 1814, l'affidamento di tutti i comuni liguri ad amministrazioni provvisorie. Secondo alcune fonti storiche la comunità di San Giacomo tentò nel 1817 una nuova divisione dei territori, ma l'operazione non ebbe esito positivo; il Regno di Sardegna, alla quale la Liguria fu annessa, nel 1818 riunì le due comunità nel solo Comune di Santa Margherita di Rapallo affidando il potere amministrativo ad un Consiglio degli Anziani guidato da Gerolamo Costaguta. Diverrà a partire dal 1861 territorio del Regno d'Italia e assunse l'attuale nome definitivo nel 1863 con un apposito Decreto Reale di Vittorio Emanuele II di Savoia. La città ottenne due stazioni della nascente linea ferroviaria tirrenica Ventimiglia-Roma: con l'avvento di strada carrozzabile per Portofino e ferrovia a Santa Margherita, iniziò il periodo d'oro della Costa dei Delfini, che vide la costruzione di favolose ville e grandiosi alberghi. Ad oggi la stazione minore, quella di San Lorenzo, è inattiva. Dopo la Seconda guerra mondiale Santa Margherita (denominata la Perla del Tigullio), Portofino e il borgo di Paraggi diventarono sempre più località turistiche esclusive, ricche di un fascino straordinario che perdura sino ad oggi.

 

 Manifestazioni
  • Coppa Carlo Negri - Regate Pirelli. È una gara internazionale di vela organizzata ogni anno ad inizio maggio dallo Yacht Club e dal Circolo Velico nello specchio acqueo antistante Santa Margherita e Portofino.
  •  Premio Bindi - Festival della Canzone d'autore dedicata al grande Umberto Bindi si svolge nel mese di luglio. Premio Giornalistico Internazionale Santa Margherita Ligure per la cultura a giugno. 
  • Premio Santa Margherita Ligure - Fernanda Pivano a luglio.
  •  Premio Internazionale Santa Margherita per l'economia a settembre.
  •  Palio Marinaro del Tigullio. Santa Margherita Ligure, San Michele di Pagana, Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante si sfidano ogni anno, tra maggio ed agosto, in una serie di gare di canottaggio su gozzi tradizionali liguri nelle acque del Golfo del Tigullio. 
  • Palco sul mare festival e Ridere sotto le stelle. Si tratta d due rassegne di musica e cabaret che si tengono ogni estate nei giardini sulla passeggiata a mare: numerosi appuntamenti con cantanti e comici di rilevanza nazionale.
  •  Il parco animato e Il Flauto Magico. Nella cornice del parco per bambini "Il flauto magico" (ideato da Lele Luzzati) si tengono due simpatiche ed importanti rassegne per i più giovani: appuntamento tutte le estati, tra giugno ed agosto.
  •  Palio dei Quartieri. Tutta la città in lotta per un trofeo: divisi in sei squadre che rappresentano frazioni e quartieri di Santa (Ghiaia, O Cian, Nozarego/Corte, San Bernardo, San Lorenzo e San Siro), i Sammargheritesi si sfidano tutti gli anni (la seconda domenica di settembre) in ben undici diverse discipline sportive per conquistare il "predominio cittadino".
  • Festa della Primavera: ogni anno in marzo Santa Margherita dà il benvenuto in festa alla Primavera: falò, fuochi d'artificio e migliaia di frittelle di San Giuseppe. 
  • Un'Estate in festa: tra luglio ed agosto ben cinque grandi feste popolari, per onorare i Santi venerati a "Santa". Oltre alla patronale di Santa Margherita d'Antiochia (il 20 luglio), in festa tutti i quartieri e le frazioni: San Siro, San Bernardo, San Lorenzo e Nozarego.

 

Abbazia della Cervara
Lungomare Rossetti, 16038 S. Margherita Ligure (GE)
Tel. 0185 293139 - 800 652110
Proprietà privata Visita previa prenotazione ogni 1° e 3° domenica del mese da marzo ad ottobre 


 Parco del Flauto Magico
Viale Rainusso, 16038 S. Margherita Ligure (GE)
Tel.  0185 205423
Il Parco Carmagnola è stato trasformato nel 1998 in un parco giochi dedicato al Flauto Magico di Mozart. Emanuele Luzzati ha ideato e disegnato i percorsi, gli oggetti e le zone gioco ispirate all'opera di Mozart. Per bambini fino a 12-14 anni
Orario Invernale: 09.00 - 17.00
Orario Estivo: 09.00 - 19.00


 Villa Durazzo
Via Principe Centurione - Via S. Francesco, 3 - Scal. 3 Novembre, 16038 S. Margherita Ligure (GE)
Tel.  0185 205449 - 0185 293135
Fax. 0185 293135
Sorge sulla collina di S. Giacomo, è una villa seicentesca con un vastissimo parco di piante rare e secolari, aperto al pubblico tutti i giorni. La costruzione è riccamente ornata di statue e dipinti, arazzi e stucchi, marmi e maioliche, cristalli di Murano e cineserie laccate.
Orario Invernale: da Martedì a Domenica: 9.30 - 16.30
Orario Estivo: da Martedì a Domenica: 9.30 - 18.30


 

Notizie Eventi

portofino web

Santa-Margherita-Ligure.com   (GE)

Home Page
| Storia |
Contatti | Webcam | Segnalato da ..

provincia genova golfo tigullio italia 
golfo del tigullio santa-margherita-ligure.com anche su santamargheritaligure.net e santamargheritaligure.bizeXTReMe Tracker